INSIEME PER CAPIRE
CALENDARIO DEGLI INCONTRI
Qui puoi trovare tutti gli incontri organizzati in collaborazione con Fondazione Corriere della Sera nella precedente edizione di Amici di Scuola dedicati alle scuole secondarie di secondo grado. Torna a trovarci a settembre per scoprire gli eventi disponibili, i giornalisti e gli esperti coinvolti nella prossima edizione.

14 febbraio 2019 - Monza, Teodolinda spazioCinema
Crisi del Mediterraneo, migrazioni e integrazione con i giornalisti del Corriere, Alessandra Coppola, Lorenzo Cremonesi, Massimo Rebotti, e il professore Maurizio Ambrosini, ordinario dell’Università degli Studi di Milano.


Le migrazioni internazionali, e in particolare quelle che coinvolgono i paesi che si affacciano sul Mediterraneo, rappresentano uno dei fenomeni più rilevanti del nostro tempo e pongono sfide inedite alla convivenza sociale e alla politica. Si tratta di una vicenda che solleva interrogativi complessi ai quali si cercherà di rispondere in questo incontro: Come possiamo governare questi flussi? Quale dev’essere il ruolo dei singoli Stati e quale la cooperazione internazionale? Come dobbiamo confrontarci con i conflitti e le instabilità politiche che caratterizzano luoghi lontani e sono all’origine di queste migrazioni?

19 marzo 2019 – Parma, Cinema Astra
L’avventura della scienza con i giornalisti del Corriere, Giovanni Caprara e Massimo Sideri, e Amalia Ercoli Finzi, una delle massime esperte internazionali in ingegneria aerospaziale, consulente scientifico della NASA, dell’ASI e dell’ESA


Oggi che studiamo come portare l’uomo su Marte dopo avere già conquistato la Luna può essere facile dimenticare che la scienza e la tecnologia nella storia dell’uomo hanno avuto un percorso lento e spesso non facile: dalla ruota al fuoco è stato chiaro che il progresso era legato all’inventiva e alla creatività dell’homo sapiens. E ricordare gli ostacoli può essere oggi utile per comprendere le scoperte di frontiera, come le biotecnologie. Galilei nel 1633 venne processato per avere detto quello che tutti sappiamo. Darwin fu guardato con sospetto da molti e ancora oggi in alcuni Paesi occidentali il creazionismo è considerato attendibile. La storia dell’Innovazione in questo senso è difesa del futuro: anche perché ci insegna che noi italiani ne siamo stati e ne siamo ancora oggi i protagonisti.

27 marzo 2019 – Pavia, Teatro Fraschini
Storia e memoria della Shoah” con Liliana Segre, sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz e senatrice a vita


Siamo ciò che ricordiamo di essere stati. Siamo la nostra memoria storica, quel complesso di valori e di insegnamenti che il singolo individuo e la collettività traggono dalla conoscenza del proprio passato. In questo senso non c’è futuro senza memoria, perché distruggerla equivale a distruggere la base della propria identità e della propria continuità nel tempo. Riflettere sulla Shoah, sui fatti e le testimonianze di quella terribile pagina della nostra storia recente, è fondamentale per porre le basi di esistenze responsabili: come scrive Liliana Segre «coltivare la Memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l'indifferenza e ci aiuta, in un mondo così pieno di ingiustizie e di sofferenze, a ricordare che ciascuno di noi ha una coscienza e la può usare».



29 marzo 2019 - Torino, Cinema Massimo
Storia d'Italia al cinema con il critico cinematografico Paolo Mereghetti e lo storico Marco Revelli


È possibile leggere la storia d’Italia attraverso i film? O per meglio dire: in che modo il cinema ha rappresentato i momenti più importanti delle vicende italiane dopo la fine della seconda guerra mondiale? Attraverso spezzoni di opere come Ladri di biciclette, Rocco e i suoi fratelli, I cento passi fino ai cinepanettoni il critico cinematografico Paolo Mereghetti e lo storico Marco Revelli racconteranno i passaggi più importanti della nostra storia recente, dalla ricostruzione al boom economico, dalla contestazione agli anni del riflusso.

4 aprile 2019 – Milano, Teatro Grassi
Segreti quotidiani. Dietro le quinte di un giornale con i giornalisti del Corriere della Sera


Si è scritto che «il giornale è la preghiera del mattino dell’uomo moderno». Come nasce un quotidiano? Quale lavoro, quante persone stanno dietro al flusso di notizie e commenti con cui si costruisce il giornale? Come si scrive un articolo incisivo e credibile? Come si raccolgono e come si scelgono le informazioni? In questo incontro i giornalisti del Corriere della Sera raccontano agli studenti il lavoro quotidiano dei cronisti e le nuove piattaforme: la ricerca e la valutazione delle notizie, la corsa contro il tempo, le inchieste, le polemiche, le interviste e, soprattutto, le praterie di internet e dei social network.

16 aprile 2019 – Parma, Cinema Astra
I valori della Costituzione: i principi fondamentali ieri e oggi con i giornalisti del Corriere della Sera e il professore Gianfranco Pasquino, emerito di Scienza politica all'Università di Bologna


I principi fondamentali della nostra Costituzione stabiliscono non solo i valori che devono informare la nostra democrazia (sovranità popolare, lavoro, diritti, uguaglianza, libertà), ma anche i modi in cui si devono esplicare e realizzare (non solo le istituzioni ma anche i partiti, le associazioni ecc.). Questo incontro intende da una parte illustrare le ispirazioni politiche e filosofiche che presiedono a questi principi, dall’altra affrontare come questi si realizzano nella società odierna: che cos’è la sovranità popolare nell’epoca dei social? Come sono cambiati i partiti? Cosa significa oggi parlare di repubblica fondata sul lavoro?

10 ottobre 2018 – Bergamo, Centro Congressi Papa Giovanni XXIII
Bullismo, cyberbullismo e molestie con i giornalisti della redazione cronache del Corriere della Sera


L’incontro, inserito all’interno del calendario di BergamoScienza, vuole stimolare un ragionamento sui confini e il consenso nei rapporti: identità sessuale e bullismo, a scuola e nel web. Storie di vittime, ma anche di “carnefici” che sono riusciti a uscirne grazie all’aiuto di chi segue i ragazzi in difficoltà. Ci si interroga sul ruolo che giocano i social network e le nuove tecnologie nelle relazioni tra ragazzi, sull’influenza che ha l’abuso di internet sugli adolescenti. E poi: quali sono i confini tra una avance e una molestia? Attrici molestate dai divi di Hollywood, il caso che arriva in Italia, fino alle tante denunce di abusi in Europa e nel mondo. Svilupperanno questi spunti i giornalisti della redazione cronache del Corriere della Sera, affiancati da ospiti e testimoni. L’ultima parte dell’incontro lascia invece spazio alle domande e alle curiosità dei ragazzi.

22 ottobre 2018 – Firenze, Cinema Odeon
Informazione, credibilità e fake news con i giornalisti del Corriere della Sera ed Enrico Mentana, direttore del Tg LA7.


Fake news: chi le diffonde, come e perché. Orientano il pensiero comune? Sono un’arma fra gli Stati? Proviamo a definire il fenomeno e la sua nascita, interrogandoci sul ruolo dei singoli nella diffusione di notizie verificate.

6 novembre 2018 – Bologna, Teatro Duse
Storia e Memoria della Shoah con Liliana Segre, sopravvissuta al campo di concentramento di Auschwitz e senatrice a vita e Barbara Stefanelli, vice direttore del Corriere della Sera


«Coltivare la Memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l'indifferenza e ci aiuta, in un mondo così pieno di ingiustizie e di sofferenze, a ricordare che ciascuno di noi ha una coscienza e la può usare», scrive Liliana Segre. Perché solo la conoscenza del nostro passato può spingerci verso il futuro.

13 novembre – Brescia, Auditorium San Barnaba
Cose dell’altro mondo: la disabilità nella storia con Gian Antonio Stella e Alessandro Cannavò, entrambi giornalisti del Corriere della Sera.


Pratiche sociali e pregiudizi sulla disabilità si sono trasformate nelle diverse epoche. Capiremo come è cambiato nei secoli il modo di guardarla, come sono intervenute politica e società civile, come, e se, si siano evoluti diritti e opportunità.
area riservata alle scuole
STIAMO LAVORANDO A TANTI NUOVI INCONTRI GRATUITI PER LE SCUOLE SUPERIORI
scopri di più