INSIEME PER CAPIRE
Amici di Scuola, in collaborazione con Fondazione Corriere della Sera, offre agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado un’imperdibile opportunità di approfondimento: un ciclo di incontri gratuiti con giornalisti ed esperti per riflettere insieme sui temi dell’attualità.

GLI INCONTRI CONTINUANO ONLINE

In seguito al grande successo degli incontri virtuali, realizzati tra maggio e dicembre 2020, abbiamo rinnovato gli appuntamenti online per continuare a confrontarci con regolarità.

Le scuole interessate a partecipare devono registrarsi sul sito www.fondazionecorriere.corriere.it
Riceveranno una mail di conferma e tutte le indicazioni per partecipare.
CALENDARIO DEGLI INCONTRI
Come si fa un quotidiano
1 febbraio ore 11
Si è scritto che «il giornale è la preghiera del mattino dell’uomo moderno». Come nasce un quotidiano? Quale lavoro, quante persone stanno dietro al flusso di notizie e commenti con cui si costruisce il giornale? Come si scrive un articolo incisivo e credibile? Come si raccolgono e come si scelgono le informazioni? In questo incontro i giornalisti del Corriere della Sera raccontano agli studenti il lavoro quotidiano dei cronisti e le nuove piattaforme: la ricerca e la valutazione delle notizie, la corsa contro il tempo, le inchieste, le polemiche, le interviste e, soprattutto, le praterie di internet e dei social network.

Venanzio Postiglione, vicedirettore del Corriere della Sera
Viviana Mazza e Davide Casati, giornalisti del Corriere della Sera

Ecco una sintesi dei momenti più significativi dell'incontro:

Scrivere la Storia: M e la nascita di una dittatura
8 febbraio ore 11
In questa lezione, i ragazzi potranno incontrare lo scrittore Antonio Scurati, autore di M. Il figlio del secolo (vincitore del Premio Strega 2019) e di M. L’uomo della provvidenza, primi due volumi di una trilogia su Benito Mussolini destinata a raccontare la storia italiana dal 23 marzo 1919, giorno della fondazione dei Fasci di combattimento, fino al 1945. Insieme a Scurati, ragioneremo su questo momento della storia italiana, ampliando la riflessione a come nasce una dittatura. Ci soffermeremo inoltre sulle criticità che si incontrano nel misurarsi con un romanzo storico.

Antonio Scurati, scrittore e docente di letterature comparate e creative writing all’Università IULM di Milano, è autore di M. Il figlio del secolo (vincitore del Premio Strega 2019) e di M. L'uomo della provvidenza, primi due volumi di una trilogia su Benito Mussolini destinata a raccontare la storia italiana dal 23 marzo 1919, giorno della fondazione dei Fasci di combattimento, fino al 1945
Pierluigi Vercesi, giornalista del Corriere della Sera


Il mondo al tempo del Covid. L’ora dell’Europa?
Quando la tempesta sarà finita … tu, uscito da quel vento non sarai lo stesso che vi è entrato (H. Murakami, Kafka sulla spiaggia)
23 Febbraio 2021, ore 11
Il mondo sta vivendo una fase storica caratterizzata da cambiamenti radicali e dalla decisa accelerazione dei trend geopolitici in corso. Partiremo da qui per domandarci quali scenari ci attendono: che mondo uscirà dalla “tempesta perfetta” fatta dall’intrecciarsi di crisi sanitarie ed economiche ripetute e contemporanee tutti i paesi del mondo? Chi saranno i vinti e i vincitori ? Si configurerà sempre più un “secolo asiatico” e la globalizzazione sarà sempre più in difficoltà? E, non ultimo, che ruolo avrà l’Europa, uscirà dalla crisi rafforzata o indebolita?

Paolo Magri, Vice Presidente Esecutivo Istituto per gli Studi di Politica Internazionale
Marilisa Palumbo, giornalista del Corriere della Sera

Ecco una sintesi dei momenti più significativi dell'incontro:


L'appello
10 Marzo 2021, ore 11
Dopo aver assistito a L’appello, film del racconto teatrale tratto dall’ultimo romanzo di Alessandro D’Avenia e diretto Gabriele Vacis, i ragazzi e gli insegnanti potranno sottoporre all’autore dubbi e domande sui temi emersi durante la visione: l’idea di scuola come elemento fondante della personalità, luogo di incontro, di scambio, di crescita oltre che di apprendimento, la relazione tra insegnanti e studenti e quella tra ragazzi.

Alessandro D’Avenia, docente di lettere al Collegio San Carlo di Milano, affianca l’attività di insegnamento a quella di scrittore e sceneggiatore. Ha una rubrica settimanale sul Corriere della Sera su cultura e scuola
Roberta Scorranese, giornalista del Corriere della Sera
Noi e Dante. Leggere la commedia nel 2021
23 Marzo 2021, ore 11
In occasione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri e a due giorni dal il Dantedì, la giornata designata per celebrare la sua figura nella data indicata come inizio del suo viaggio letterario nell’oltretomba, il 25 marzo del 1300, si renderà omaggio al Sommo Poeta con una lezione che cercherà di indagarne la figura da diverse prospettive.

Giuseppe Antonelli, Ordinario di Storia della lingua italiana, Università degli Studi di Pavia
Alberto Casadei, Ordinario di Letteratura italiana, Università di Pisa, coordinatore del Gruppo Dante dell’Associazione degli Italianisti
Paolo Di Stefano, Inviato del Corriere della Sera
Luca Serianni, Emerito di Storia della lingua italiana, Università Sapienza di Roma, vicepresidente della Società Dante Alighieri
Costituzione, regole e libertà
11 Maggio 2021, ore 11
Le riflessioni di questo nuovo incontro dedicato alla Costituzione hanno l’obiettivo di fornire ai ragazzi la chiave per leggere nei Principi Fondamentali della nostra Carta Costituzionale le regole e i valori che improntano la vita del nostro Paese e ne costituiscono il patrimonio culturale, storico e politico sul quale si fonda la comune identità umana.

Marta Cartabia, Costituzionalista e giurista, prima ed unica donna ad essere nominata Presidente della Corte Costituzionale dal 2019 al 2020
Luigi Ferrarella, giornalista del Corriere della Sera
2020
Il cambiamento climatico e le grandi battaglie per il futuro
Firenze, Cinema Odeon
3 febbraio 2020
Cambiamento climatico, crisi degli ecosistemi, inquinamento, esaurimento delle risorse: quando sembrava che l’homo sapiens avesse raggiunto la sua massima potenza, la natura e le condizioni di vita sul pianeta sono a rischio come mai prima d’ora. Occorre ripensare il presente e il futuro della vita umana in uno sforzo che veda uniti ecologia, etica, tecnologia, scienza e politica per disegnare nuove forme di partecipazione individuali e collettive.

Stefano Agnoli, giornalista del Corriere della Sera
Giorgio Metta, direttore dell’Istituto Italiano di tecnologia di Genova
Gianfranco Pellegrino, docente di filosofia politica all’Università LUISS

Ecco una sintesi dei momenti più significativi dell'incontro:



Clicca sui documenti per scoprire di più sugli autori e i contenuti trattati.
BIBLIOGRAFIA MINIMA
Articoli tratti dal Corriere della Sera
Approfondimenti
La Costituzione spiegata ai ragazzi
28 Maggio 2020, ore 10
L’incontro si intitola La Costituzione spiegata ai ragazzi e prevede, dopo un saluto introduttivo del presidente della Fondazione Corriere della Sera Piergaetano Marchetti, una lezione affidata a Gherardo Colombo e a Luigi Ferrarella. Anche i ragazzi potranno partecipare attivamente ponendo le loro domande e curiosità via chat. Gherardo Colombo è stato magistrato per oltre trent’anni e ha contribuito ad alcune inchieste celebri, dalla Loggia P2 a Mani pulite, dal delitto Ambrosoli al processo IMI-SIR e che è ora impegnato commissione d’inchiesta sui focolai di coronavirus al Pio Albergo Trivulzio. Dal 2007 ha lasciato la magistratura e da allora si dedica alla riflessione pubblica sulla giustizia con i ragazzi delle scuole. Luigi Ferrarella è inviato speciale del Corriere della Sera per il quale scrive di cronaca giudiziaria.

Gherardo Colombo, ex Magistrato e fondatore dell’associazione “Sulle Regole”
Luigi Farrarella, Giornalista del Corriere della Sera

Ecco una sintesi dei momenti più significativi dell'incontro:


Informazione on line, qual è il prezzo?
15 ottobre, ore 10
Con Milena Gabanelli, giornalista del Corriere della Sera per il quale tiene la rubrica di data journalism Data Room, inchieste e approfondimenti per spiegare i fatti con l'ausilio di dati e nuove tecnologie, e Martina Pennisi, giornalista del Corriere della Sera.

Ecco una sintesi dei momenti più significativi dell'incontro:

L’America al voto
26 ottobre, ore 10
Con Viviana Mazza e Marilisa Palumbo, giornaliste del Corriere della Sera nella redazione Esteri.

Ecco una sintesi dei momenti più significativi dell'incontro:

Sano per noi sostenibile per il pianeta
12 novembre, ore 10
Con Gianfranco Pellegrino, docente di filosofia politica all’Università LUISS;
Claudia Sorlini, già preside della Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Milano, è stata insignita dell’onorificenza di Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica per la diffusione della cultura in campo ambientale e agrario;
Edoardo Vigna, giornalista del Corriere della Sera;
Anna Villarini, specialista in Scienza dell’Alimentazione e ricercatrice presso il Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione della Fondazione IRCCS – Istituto Nazionale dei Tumori.

Ecco una sintesi dei momenti più significativi dell'incontro:

Legalità e lotta alla mafia
17 novembre, ore 10
Con Alessandra Dolci, capo della direzione distrettuale antimafia a di Milano, e Cesare Giuzzi, giornalista del Corriere della Sera.

Ecco una sintesi dei momenti più significativi dell'incontro:


La Costituzione spiegata ai ragazzi
14 dicembre, ore 10
Con Giuliano Amato, giurista costituzionalista, è stato Presidente del Consiglio dei ministri dal 1992 al 1993 e dal 2000 al 2001, e Massimo Rebotti, giornalista del Corriere della Sera.


Ecco una sintesi dei momenti più significativi dell'incontro:


2019
Crisi del Mediterraneo, migrazioni e integrazione
Monza, Cinema Teodolinda
14 febbraio 2019
Le migrazioni internazionali, e in particolare quelle che coinvolgono i paesi che si affacciano sul Mediterraneo, rappresentano uno dei fenomeni più rilevanti del nostro tempo e pongono sfide inedite alla convivenza sociale e alla politica. Si tratta di una vicenda che solleva interrogativi complessi ai quali si cercherà di rispondere in questo incontro: Come possiamo governare questi flussi? Quale dev’essere il ruolo dei singoli Stati e quale la cooperazione internazionale? Come dobbiamo confrontarci con i conflitti e le instabilità politiche che caratterizzano luoghi lontani e sono all’origine di queste migrazioni?
Storia e memoria della Shoah con Liliana Segre e Piergaetano Marchetti
Pavia, Teatro Fraschini
27 marzo 2019
Siamo ciò che ricordiamo di essere stati. Siamo la nostra memoria storica, quel complesso di valori e di insegnamenti che il singolo individuo e la collettività traggono dalla conoscenza del proprio passato. In questo senso non c’è futuro senza memoria, perché distruggerla equivale a distruggere la base della propria identità e della propria continuità nel tempo. Riflettere sulla Shoah, sui fatti e le testimonianze di quella terribile pagina della nostra storia recente, è fondamentale per porre le basi di esistenze responsabili: come scrive Liliana Segre «coltivare la Memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l'indifferenza e ci aiuta, in un mondo così pieno di ingiustizie e di sofferenze, a ricordare che ciascuno di noi ha una coscienza e la può usare»
Storia d’Italia al cinema
Torino, Cinema Massimo
29 marzo 2019
È possibile leggere la storia d’Italia attraverso i film? O per meglio dire: in che modo il cinema ha rappresentato i momenti più importanti delle vicende italiane dopo la fine della seconda guerra mondiale? Attraverso spezzoni di opere come Ladri di biciclette, Rocco e i suoi fratelli, I cento passi fino ai cinepanettoni il critico cinematografico Paolo Mereghetti e lo storico Marco Revelli racconteranno i passaggi più importanti della nostra storia recente, dalla ricostruzione al boom economico, dalla contestazione agli anni del riflusso.
Dietro le quinte di un quotidiano
Milano, Teatro Grassi
4 aprile 2019
È stato scritto che «il giornale è la preghiera del mattino dell’uomo moderno». Come nasce un quotidiano? Quale lavoro, quali e quanti uomini stanno dietro quel comunicatore di notizie e commenti che è il giornale? Come si scrive un articolo incisivo ed esaustivo? Come si raccolgono e come si scelgono le notizie? In questo incontro i giornalisti del Corriere della Sera illustrano agli studenti i meccanismi e le persone che ogni giorno fanno il giornale: la ricerca e la valutazione delle notizie, la corsa contro il tempo, le inchieste, le polemiche, le interviste e, non ultima, la sfida di internet e dei social network.
I valori della Costituzione: i principi fondamentali ieri e oggi
Parma, Cinema Astra
16 aprile 2019
I principi fondamentali della nostra Costituzione stabiliscono non solo i valori che devono informare la nostra democrazia (sovranità popolare, lavoro, diritti, uguaglianza, libertà), ma anche i modi in cui si devono esplicare e realizzare (non solo le istituzioni ma anche i partiti, le associazioni ecc.). Questo incontro intende da una parte illustrare le ispirazioni politiche e filosofiche che presiedono a questi principi, dall’altra affrontare come questi si realizzano nella società odierna: che cos’è la sovranità popolare nell’epoca dei social? Come sono cambiati i partiti? Cosa significa oggi parlare di repubblica fondata sul lavoro?
Europa e generazione Erasmus
Monza, Cinema Teodolinda
8 ottobre 2019, ore 10
Cosa significa vivere nella Comunità europea? Chi e come la governa? Quali opportunità offre per le giovani generazioni? Questo incontro intende offrire non solo uno sguardo istituzionale sugli organismi che regolano la vita comunitaria, ma anche illustrare il significato sociale e culturale dell’Unità Europea, le possibilità che offre per i giovani di muoversi, lavorare e studiare al di là dei confini nazionali, in una realtà più aperta in grado di offrire forme di crescita prima impensabili.

Francesca Basso, giornalista del “Corriere della Sera”;

Beppe Severgnini, editorialista del “Corriere della Sera”;

Edoardo Vigna, giornalista del “Corriere della Sera”.


Ecco una sintesi dei momenti più significativi dell'incontro:



Clicca sui documenti per scoprire di più sugli autori e i contenuti trattati.
BIBLIOGRAFIA MINIMA
CORRIERE DELLA SERA - EINAUDI SU EUROPA E SOC. NAZIONI
CORRIERE DELLA SERA - Flora su lo spirito europeo
CORRIERE DELLA SERA - Lenti su MEC
CORRIERE DELLA SERA - arturo Colombo su erasmus
CORRIERE DELLA SERA - Monti e Spaventa su Maastricht
CORRIERE DELLA SERA - tommaso padoa schioppa su europa incompiuta
CORRIERE DELLA SERA - magris su disagio europei
CORRIERE DELLA SERA - reichlin su brexit
Noi, algoritmi. Emozioni, relazioni e apprendimento nell’era digitale
Bergamo, Centro Congressi papa Giovanni XXIII
14 ottobre 2019, ore 10,00
“Gli algoritmi sono le opinioni della nostra epoca mascherate dai numeri”. Quanto siamo ormai definiti dagli algoritmi che attraverso il nostro smartphone indirizzano i nostri gusti, le nostre letture, le nostre scelte e forse anche le nostre reazioni emotive? Attraverso la storia degli algoritmi cercheremo di capire se esistono degli antidoti e soprattutto chi definisce le “opinioni” che siamo propensi ad accettare come se fossero scienza. E più in generale, cercheremo di capire come questa nuova “piazza digitale” in cui passiamo gran parte del nostro tempo - per informarci, esprimerci, giocare e relazionarci con gli altri - influenzi i nostri comportamenti e le nostre modalità di socializzazione e apprendimento.

Matteo Lancini, psicologo e psicoterapeuta di formazione psicoanalitica, è presidente della Fondazione Minotauro di Milano e dell’AGIPPsA e docente dell’Università Milano-Bicocca e della Scuola di formazione in Psicoterapia dell’adolescente e del giovane adulto del Minotauro;

Massimo Sideri, è editorialista del “Corriere della Sera” e responsabile editoriale del “Corriere Innovazione”. È docente all’Università di Trento Master in Communication of Science and Innovation – SCICOMM. Il suo ultimo libro è La Sindrome di Eustachio, Storia italiana delle scoperte dimenticate (Bompiani).


Ecco una sintesi dei momenti più significativi dell'incontro:



Clicca sui documenti per scoprire di più sugli autori e i contenuti trattati.
SUGGERIMENTI DI LETTURE
CORRIERE DELLA SERA - Andreoli su adolescenti e rete
CORRIERE DELLA SERA - Di stefano su adolescenti e rete
CORRIERE DELLA SERA - memoria e tecnologia Aussmann
CORRIERE DELLA SERA - caso igor maj
L'ECONOMIA - SIDERI INTERVISTA AL NEO DIRETTORE
LETTURA - dialogo su AI
Legalità e lotta alla mafia
Milano, Piccolo Teatro Strehler
18 ottobre 2019, ore 10
Siamo abituati a pensare ai fenomeni mafiosi come qualcosa di lontano, che può tutt’al più riguardare regioni distanti se non addirittura essere un soggetto adatto per serie televisive. Ma la criminalità organizzata è qualcosa di più drammatico e presente, capace di estendersi anche in territori a noi più vicini, che si insinua nella vita sociale minando i più elementari principi della legalità. Questo incontro offrirà le testimonianze di chi lotta quotidianamente contro le mafie: magistrati impegnati a combattere la criminalità organizzata nel nord Italia, giornalisti autori di inchieste e di denuncia.

Paolo Borrometi, giornalista, per la sua attività di inchiesta e denuncia è stato minacciato dalla mafia e dal 2014 vive sotto scorta;

Alessandra Dolci, capo della direzione distrettuale antimafia di Milano;

Cesare Giuzzi, giornalista del “Corriere della Sera”.


Ecco una sintesi dei momenti più significativi dell'incontro:



Clicca sui documenti per scoprire di più sugli autori e i contenuti trattati.
BIBLIOGRAFIA
LEGALITà E LOTTA ALLA MAFIA - ELENCO ARTICOLI
CORRIERE DELLA SERA - Cesare Giuzzi - Incendi e rifiuti sotterrati
CORRIERE DELLA SERA - Cronache e commenti sull'omicidio Borsellino
CORRIERE DELLA SERA - Cronache e commenti sull'omicidio Falcone
CORRIERE DELLA SERA - Inchiesta sulla mafia
CORRIERE DELLA SERA - Inchiesta sulla mafia
CORRIERE DELLA SERA - Inchiesta sulla mafia
CORRIERE DELLA SERA - Maria Rodella intervista il PM Paolo Savio
CORRIERE DELLA SERA - Intervista a Giovanni Falcone
CORRIERE DELLA SERA - Pietro Tosca intervista la procuratrice antimafia Dolci
CORRIERE DELLA SERA - L'impero dei Barbaro
CORRIERE DELLA SERA - Cronaca sugli arresti a Corsico di Cesare Giuzzi
CORRIERE DELLA SERA - Giuzzi - Le origini della 'ndrangheta in Lombardia
Crisi del Mediterraneo, migrazioni e integrazione
Bologna, Cinema Antoniano
29 ottobre 2019, ore 10
Le migrazioni internazionali, e in particolare quelle che coinvolgono i paesi che si affacciano sul Mediterraneo, rappresentano uno dei fenomeni più rilevanti del nostro tempo e pongono sfide inedite alla convivenza sociale e alla politica. Si tratta di una vicenda che solleva interrogativi complessi ai quali si cercherà di rispondere in questo incontro: Come possiamo governare questi flussi? Quale dev’essere il ruolo dei singoli Stati e quale la cooperazione internazionale? Come dobbiamo confrontarci con i conflitti e le instabilità politiche che caratterizzano luoghi lontani e sono all’origine di queste migrazioni?

Francesca Basso, giornalista del Corriere della Sera;

Roberto Impicciatore, docente di Demografia presso l’Università di Bologna;

Mario Porqueddu, giornalista del Corriere della Sera;

Laura Zanfrini, docente di Sociologia delle migrazioni e della convivenza interetnica presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; Clicca sui documenti per scoprire di più sugli autori e i contenuti trattati.


Ecco una sintesi dei momenti più significativi dell'incontro:



CORRIERE DELLA SERA - Ragù americano
CORRIERE DELLA SERA - Italiani a Londra
CORRIERE D'INFORMAZIONE - L'industria dei clandestini
CORRIERE D'INFORMAZIONE - Commessi viaggiatori dell"industria dei clandestini"
CORRIERE DELLA SERA - Treviglio la prima società di mutuo soccorso tra extracomunitari
CORRIERE DELLA SERA - Passaporto tedesco agli immigrati
CORRIERE DELLA SERA - Intolleranza. Il virus antico dei moderni
CORRIERE DELLA SERA - Migranti genetici
CORRIERE DELLA SERA - Siamo figli di tre migrazioni
CORRIERE DELLA SERA - I ragazzi del naufragio
Storia d’Italia al cinema
Parma, Teatro Due
20 novembre 2019, ore 10
È possibile leggere la storia d’Italia attraverso i film? O per meglio dire: in che modo il cinema ha rappresentato i momenti più importanti delle vicende italiane dopo la fine della seconda guerra mondiale? Attraverso spezzoni di opere come Ladri di biciclette, Rocco e i suoi fratelli, I cento passi fino ai cinepanettoni il critico cinematografico Paolo Mereghetti e la storica Emanuela Scarpellini racconteranno i passaggi più importanti della nostra storia recente, dalla ricostruzione al boom economico, dalla contestazione agli anni del riflusso.

Paolo Mereghetti, critico cinematografico del Corriere della Sera;

Emanuela Scarpellini, professore ordinario di Storia contemporanea presso il Dipartimento di Studi storici dell'Università degli Studi di Milano.
Ecco una sintesi dei momenti più significativi dell'incontro:



Clicca sui documenti per scoprire di più sugli autori e i contenuti trattati.

BIBLIOGRAFIA
Articoli sul cinema
I valori della Costituzione: i principi fondamentali ieri e oggi
Lucca, Cinema Moderno
27 novembre 2019
La Carta costituzionale italiana stabilisce i valori che stanno alla base della nostra vita sociale: la sovranità popolare, il lavoro, i diritti civili e politici, l’uguaglianza, la libertà. Nella sua articolazione e suddivisione regola poi i modi in cui si devono esplicare e realizzare questi principi. Si tratta di un testo in cui la precisione giuridica è unita a un linguaggio chiaro e facilmente comprensibile (uno dei suoi non secondari pregi). Nell’incontro verranno analizzati gli aspetti più importanti e ancora validi della Costituzione: muovendo dalle ispirazioni politiche e filosofiche che presiedettero alla sua elaborazione all’indomani della seconda guerra mondiale, verranno illustrati gli aspetti più significativi della legge fondamentale che presiede e informa la nostra vita sociale, politica ed economica.

Giuliano Amato, giurista costituzionalista, è stato Presidente del Consiglio dei ministri dal 1992 al 1993 e dal 2000 al 2001.

Ecco una sintesi dei momenti più significativi dell'incontro:



Clicca sui documenti per scoprire di più sugli autori e i contenuti trattati.
La Costituzione fra passato e futuro suggerimenti bibliografici
Corriere della Sera - Costituzione e politica
Corriere della Sera - art 41 e intervento stato
Corriere della Sera - Equilibrio poteri
Corriere della Sera - Fine prima repubblica
Corriere della Sera - Funzione sindacati
Corriere della Sera - Indipendenza giudici
Corriere della Sera - Le regioni
Corriere della Sera - Libertà parlamento controllo vertici partiti
Corriere della Sera - Principi e realizzazioni
Corriere della Sera - Riforma costituzione
Corriere della Sera - Riforma renzi 08.06.16
Corriere della Sera - Riforma-renzi-10-05-16.pdf
Corriere della Sera - Riforma renzi 20.08.16
Corriere della Sera - Ruolo partiti
Corriere della Sera - Ruolo senato
Corriere della Sera - Sartori su costituzioni in generale
2018
Bullismo, cyberbullismo e molestie
Bergamo, Centro congressi papa Giovanni XXII
10 ottobre 2018, dalle 10 alle 12
Sempre più frequenti in ambito scolastico, bullismo e cyberbullismo possono causare disturbi a livello affettivo, di identità, di autostima e di relazione tanto gravi quanto pervasivi. La prevenzione e il contrasto sono essenziali per la protezione delle vittime, da un lato, e per l'educazione alla socialità, dall'altro: storie di vittime ma anche di «carnefici» che sono riusciti a uscirne grazie all’aiuto di chi segue i ragazzi in difficoltà.
Informazione, credibilità e fake news con i giornalisti del Corriere della Sera ed Enrico Mentana, direttore del Tg LA7
Firenze, Cinema Odeon
22 ottobre 2018, dalle 10 alle 12
Fake news: chi le diffonde, come e perché. E ancora: sono davvero in grado di orientare il pensiero comune? E di diventare una potente arma nelle schermaglie fra Stati? Ripercorriamo l’esplosione del fenomeno, proviamo a tracciarne i confini con definizioni precise e ci interroghiamo sul ruolo e sul contributo del singolo nella diffusione di notizie e informazioni verificate.
Storia e memoria della Shoah con Liliana Segre e Barbara Stefanelli, vice direttore del Corriere della Sera
Bologna, Teatro Duse
6 novembre 2018, dalle 11 alle 12.30
Siamo ciò che ricordiamo di essere stati. Siamo la nostra memoria storica, quel complesso di valori e di insegnamenti che il singolo individuo e la collettività traggono dalla conoscenza del proprio passato. In questo senso non c’è futuro senza memoria, perché distruggerla equivale a distruggere la base della propria identità e della propria continuità nel tempo. Riflettere sulla Shoah, sui fatti e le testimonianze di quella terribile pagina della nostra storia recente, è fondamentale per porre le basi di esistenze responsabili: come scrive Liliana Segre «coltivare la Memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l'indifferenza e ci aiuta, in un mondo così pieno di ingiustizie e di sofferenze, a ricordare che ciascuno di noi ha una coscienza e la può usare».
Cose dell’altro mondo: la disabilità nella storia con Gian Antonio Stella e Alessandro Cannavò
Brescia, Auditorium San Barnaba
13 novembre 2018, dalle 10 alle 12
La disabilità è da sempre parte della storia dell’umanità, ma non è sempre stata percepita nello stesso modo, anzi, le pratiche sociali e i pregiudizi continuano a trasformarsi attraverso le diverse epoche. Come è cambiato nei secoli il modo di guardare alla disabilità? Che atteggiamento hanno avuto la politica e la società civile verso le persone disabili? I diritti e le opportunità hanno fatto continui passi avanti o anche qualche passo indietro? E quali sono i prossimi passi?
area riservata alle scuole
Il catalogo premi 2020 è stato rinnovato e arricchito in modo da rispondere alle esigenze di tutti gli istituti coinvolti.
scopri tutti i premi
6 anni di successi:
i risultati delle precedenti edizioni

scopri di più
Storia e memoria della Shoah
Pavia, Teatro Fraschini
27 marzo 2019
guarda il video